Come eliminare i pidocchi

come eliminare i pidocchi

Come eliminare i pidocchi

A chi non è mai capitato di cercare un metodo su come eliminare i pidocchi dalla testa dei propri figli, sopratutto durante il periodo scolastico. Ma il problema della pediculosi non è un problema legato esclusivamente all’infanzia, di fatto sono moltissimi gli adulti che ospitano questo fastidioso parassita.

Se stai cercando rimedi contro i pidocchi e come prevenirli in futuro, sei nel posto giusto. Prima di parlare di rimedi e prevenzione però, approfondiamo meglio come sono fatti e come si prendono i pidocchi.

 

Come sono fatti i pidocchi?

Il pidocchio del capo, il più comune tra le tre tipologie di pidocchi che parassitano il corpo umano, è una specie che vive nella capigliatura umana, prediligendo nuca e l’area sopra le orecchie. Si nutrono esclusivamente di sangue umano per l’intera durata del loro ciclo vitale. Gli esseri umani sono l’unico portatore conosciuto di questo specifico parassita, i nostri cugini scimpanzé hanno una specie correlata, ma non uguale.

L’essere umano può essere parassitato da tre diverse tipologie di pidocchi:

  1. pediculosi del capo;
  2. pediculosi del corpo;
  3. pediculosi del pube.

In questa guida tratteremo la pediculosi del capo, la più comune tra le tre tipologie sopra elencate.

Ritorniamo all’argomento principale del capitolo, come sono fatti i pidocchi. Iniziamo dalle uova, il cui nome è lendine.

Le lendini

Lendine di pidocchio con ingrandimento a 500µm

Lendine di pidocchio con ingrandimento a 500µm

Come tutti gli insetti, il pidocchio è un oviparo, ciò significa che depone le uova, la femmina può depositarne fino a 3-4 al giorno. Le lendini, generalmente, si attaccano in prossimità della base del capello. Il luogo di deposito viene scelto con cura affinché l’embrione si sviluppi correttamente.

Fattore fondamentale del posizionamento delle lendini è la temperatura, infatti si è potuto riscontrare che nei climi freddi le uova vengono collocate su una superficie di 3-5 mm dello scalpo, mentre nei climi più caldi, in particolar modo quelli tropicali, vengono depositate anche per 15 cm o più sul capello.

Per attaccare un uovo al capello, la femmina adulta secerne una colla dal suo organo riproduttivo, la quale si asciuga quasi immediatamente intorno al capello e a gran parte della lendine ad eccezione dell’opercolo, un cavità dalla quale l’embrione respira.

Le lendini hanno una forma ovale di circa 0.8 mm di lunghezza, sono trasparenti e di colore simile a quello del caffè fintanto che contengono l’embrione; dopo la schiusa diventano bianche.

Solitamente la schiusa avviene circa dopo sei o nove giorni dal posizionamento. Dopo la schiusa la ninfa, il cucciolo di pidocchio, lascia la lendine attaccata al capello, la quale rimarrà lì finché il portatore non si gratta, diversamente si disintegrerà lentamente nel giro di 6 mesi.

Le ninfe

Con ninfe ci si riferisce ai primi tre stadi evolutivi del pidocchio. Si nutrono di sangue e il loro processo evolutivo dura dai sette ai quindici giorni fino alla fase adulta, in condizioni di continuo accesso al sangue umano. In laboratorio si è scoperto che con un accesso limitato alle risorse vitali per la sopravvivenza della ninfa l’evoluzione dura dai dodici a ventiquattro giorni.

Il pidocchio adulto

pidocchio femmina

pidocchio femmina

Una volta terminato il processo evolutivo, il pidocchio è adulto e oltre a nutrirsi la sua missione sarà quella di riprodursi per proliferare. Il pidocchio del capo vivrà, i suoi 30 giorni di esistenza, nella zona in cui è cresciuto. Sono molto legati all’essere umano in cui vivono, infatti sono rari i casi in cui lasciano un corpo per un altro e cioè:

  • in caso di febbre molto alta e prolungata
  • dopo la morte dell’ospite

Il pidocchio adulto si distingue in maschio e femmina, di colore generalmente grigio, ma che con il continuo nutrimento di sangue si trasforma in rossiccio.

Le dimensioni del pidocchio variano tra i 2.5-3 mm, hanno 6 zampe, due antenne e anche un paio d’occhi, come tutti i membri della famiglia delle Pediculidae. La bocca dei pidocchi è adatta per bucare la pelle

e succhiare sangue, quando non si ciba la bocca è retratta nel corpo dell’insetto.

pidocchio maschio

pidocchio maschio

Le differenze tra maschio e femmina sono:

  • le due zampe frontali del piddochio maschio sono leggermente più grandi rispetto a quelle della femmina e alla rimanenti quattro, questo per semplificare la presa durante la copulazione;
  • i maschi sono leggermente più piccoli delle femmine e caratterizzati da un addome a punta;
  • le femmine hanno due gonopodi a forma di W alla fine dell’addome.

Perfetto, ora sappiamo come sono fatti, ma come si prendono i pidocchi?

Come si prendono i pidocchi

Chiunque può prendere i pidocchi, solo negli Stati Uniti tra i 6 e i 12 milioni di persone, per la maggior parte bambini, ma anche adulti, hanno problemi con questo parassita.

Si crede che i pidocchi proliferino sui capelli sporchi, si tratta di una mezza verità, perché i pidocchi si trovano a proprio agio anche nei capelli lavati di frequente, prediligendoli rispetto a quelli sporchi, perché hanno una maggiore presa sul fusto del capello evitando di scivolare, cosa che avviene più di frequente nei capelli sporchi per via del sebo.

La loro diffusione avviene principalmente per contatto tra persone. Di solito passano direttamente da una testa all’altra, per questo motivo le persone con i capelli lunghi corrono un rischio maggiore. Attività ricreative o sportive non sono l’unico vettore di diffusione, infatti basta indossare sciarpe, capelli o utilizzare spazzole, cuscini, salviette di una persona che ha i pidocchi per prenderli a propria volta.

Un’altra leggenda urbana etichetta i pidocchi come abili saltatori, ma non è vero, non sanno ne saltare, ne volare. Sono invece abili nuotatori e scalatori, quindi bisogna fare molta attenzione anche in piscina.

Si sente molto spesso parlare di infestazioni di lendini, ma questo è impossibile, dato che le lendini sono le uova di pidocchio, non sono vitali, di fatto solo i pidocchi possono muoversi.

I bambini sono il target preferito dai pidocchi, questo è semplicemente dovuto al fatto che mentre frequentano la scuola o centri ricreativi, giocando, sono in stretto contatto gli uni con gli altri.

Pidocchi dei capelli come riconoscerli?

Prima di procedere con i rimedi contro i pidocchi e alla relativa prevenzione, bisogna capire se si è effettivamente parassitati.

I primi controlli bisogna effettuarli, dal momento in cui:

  • si hanno bambini in casa
  • la scuola segnala la presenza di pidocchi
  • quando si ha prurito nella zona sopra le orecchie o dietro la nuca

Data la loro dimensione ridotta i pidocchi sono difficili da vedere ad occhio nudo. Inoltre, appena percepiscono il pericolo si nascondono rendendo difficile la loro rimozione. Le lendini, le uova del pidocchio, non si nascondono e sono più facile da trovare e rimuovere. Bisogna fare attenzione a non confonderle con la comune forfora, sbaglio molto comune.

Per fare un controllo efficace armatevi di:

  • Spazzola o pettine per capelli
  • Pettine specifico per pidocchi
  • Asciugamano bianco
  • Fazzoletti di carta bianchi
  • Molta luce

Per individuare i pidocchi seguite questi semplici step:

  1. posizionare l’asciugamano bianco sulle spalle così da individuare subito eventuali pidocchi che cadono;
  2. bagnare i capelli e sciogliere i nodi con la spazzola o un pettine;
  3. suddividere la capigliatura in zone;
  4. iniziare a pettinare la prima zona con il pettine specifico per pidocchi con denti molto fini cercando di mantenerli il più a contatto possibile con il cuoio capelluto.
    Prestare particolare attenzione alla zona sopra alle orecchie e intorno alla nuca;
  5. pulire il pettine dopo ogni passata sul fazzoletto di carta e controllare l’asciugamano;
  6. ripetere dal punto quattro in tutte le zone.

Per fare questo controllo ci vogliono dai 10-15 minuti.

Dopo il controllo è risultata la presenza di pidocchi vivi? Allora vuol dire che l’infestazione è in corso. Se invece hai trovato solo lendini, non è detto che l’infestazione sia ancora in corso. In ogni caso prosegui la lettura è giunto il momento di parlare dei rimedi contro i pidocchi.

Download “Come eliminare i pidocchi definitivamente” Comeeliminareipidocchi.pdf – Scaricato 83 volte – 318 KB

Rimedi contro i pidocchi

Hai già un’infestazione in corso e vuoi sapere come eliminare i pidocchi definitivamente? Online si trovano un sacco di rimedi naturali e non, ma ci sono anche un sacco di rimedi che inefficaci che sarebbero solamente un inutile perdita di tempo, qui riporteremo i prodotti più validi  e i rimedi naturali più efficaci per debellare i pidocchi.

Rimedi naturali contro I pidocchi

Ci sono numerose soluzioni che permettono di eliminare i pidocchi in modo naturale, come ad esempio l’olio di neem, gli oli essenziali o il classico rimedio con l’aceto, ma vediamoli nel dettaglio.

Oli essenziali

Gli oli essenziali sono uno dei rimedi naturali per pidocchi più efficaci che abbiamo a disposizione per debellarli. L’olio essenziale di eucalipto, grazie al suo profumo e alle sue incredibili proprietà tiene alla larga i parassiti. Aggiungi un paio di gocce al regolare shampoo per mettere i bastoni fra le ruote ai pidocchi.

Altro olio essenziale molto efficace, sia in piena battaglia che in fase di prevenzione è il tea tree, tradotto come albero del te, questo come anche la lavanda, il rosmarino e i chiodi di garofano provocano delle vere e proprie crisi respiratorie nei pidocchi.

Da aggiungere allo shampoo di tutti i giorni, gli oli essenziali in pochi giorni riescono a debellare completamente l’esercito di pidocchi.

Olio di neem

L’olio di neem ha un odore che raramente viene sopportato dagli esseri umani, figurarsi dai pidocchi. Alcune gocce di olio di neem dovranno essere applicate e massaggiate sul cuoio capelluto prima di andare a lavoro o a scuola. Nel caso non dovessi finire l’intero prodotto nella lotta ai pidocchi, ti consigliamo di leggere questo utile articolo di GreenMe sull’utilizzo dell’olio di Neem.

Aceto

Un metodo vecchissimo è l’aceto contro i pidocchi, utilizzato come rimedio per facilitare la rimozione delle lendini, può essere utilizzato per rafforzare l’azione degli shampoo con oli essenziali. Dopo ogni lavaggio, risciaquare i capelli con un bicchiere d’aceto bianco o di mele, diluito in un litro di acqua. Il forte odore dell’aceto infastidisce i pidocchi, ma l’effetto non dura per molto. Rimane comunque un rimedio da non sottovalutare, sopratutto per rimuovere le lendini, come riportato in precedenza è possibile avere sole le lendini senza pidocchi vivi.

Olio di cocco

Sempre presente tra i rimedi naturali, l’olio di cocco (a.k.a. soluzione per tutto) è letale per i pidocchi. Basterà scaldarne una discreta quantità in un pentolino e una volta sciolto e lasciato raffreddare un pochino, attenzione a non ustionarti, frizionare sulla cute.

L’applicazione dell’olio di cocco ha un doppio effetto, oltre a debellare i pidocchi, dona brillantezza e benessere ai capelli senza agenti chimici o altre sostanze dannose. Due piccioni con una fava 😀

Prodotti per pidocchi

prodotti per pidocchi bye bye pidò

La linea di prodotti biologici per pidocchi Bye Bye Pidò

I rimedi naturali sono molto efficaci e l’aumento di ricerche di “soluzioni alternative” ha portato le aziende specializzate a creare prodotti per pidocchi estremamente efficaci privi di sostanze nocive, sles/sls, parabeni e profumi sintetici, a base di oli essenziali ed estratti biologici.

Su Storemotion.eu puoi trovare la linea di prodotti biologici Bye Bye Pidò adatti sia in situazione di infestazione in corso che di prevenzione.

I prodotti della linea Bye Bye Pidò è suddivisa in:

  • Active Spray – crea un ambiente sfavorevole alla procreazione dei pidocchi e alla loro conseguente proliferazione;
  • Daily Protection – una repellente a base di tea tree che protegge i capelli con una naturale azione repellente e riduce il rischio di contaminazione a contatto;
  • Shampoo Maintenance – mantiene un ambiente sfavorevole alla vita dei pidocchi.

I prodotti per pidocchi Bye Bye Pidò sono ideali per prevenire e contrastare la pediculosi e mantenere il buono stato del cuoio capelluto di tutta la famiglia. Sono composti da oli essenziali purissimi ed estratti vegetali biologici con proprietà calmanti e repellenti naturali molto sgraditi dai pidocchi.

Rimedi contro i pidocchi inconsueti

Ci sono numerosi altri rimedi contro i pidocchi, i classici rimedi della nonna (alcuni di stampo moderno) che comunque a detta di chi li ha provati hanno funzionato, vediamo nel dettaglio quali sono.

Stirare i capelli con la piastra

Un metodo non proprio adatto ai più piccoli e che non si deve ripetere troppo spesso, altrimenti oltre alle lendini rischi di bruciarli, è quello di stirare i capelli con la piastra.

Passare la piastra non serve ad uccidere i pidocchi bensì ad eliminare le lendini, un’ottima alternativa all’aceto. Il rimedio però è pressoché inefficace se prima non si svolge un azione mirata all’eliminazione dei pidocchi vivi. I pidocchi femmina depongono fino a 300 uova nell’arco di 30 giorni, quindi il rimedio della piastra è utilizzabile solo dal momento che i pidocchi vivi sono stati eliminati.

Caschi da parrucchiere

I vecchi caschi, tutt’ora oggi presenti in alcuni atelier, secondo uno studio dell’università dello Utah hanno un’efficacia paragonabile ad un trattamento chimico. Bastano 15 minuti a disidratare lendini e pidocchi, prosciugandoli e provocandone la morte. L’utilizzo dei caschi da parrucchiere accompagnato dall’uso di uno shampoo specifico potrebbe debellare definitivamente l’infestazione di pidocchi.

Download “Come eliminare i pidocchi definitivamente” Comeeliminareipidocchi.pdf – Scaricato 83 volte – 318 KB

Congelare i pidocchi

Ovviamente, non sto parlando di congelare il tuo scalpo o quello dei tuoi figli, il congelamento dei pidocchi è un rimedio che li elimina dai vestiti. Di fatto i pidocchi sono molto sensibili alle alte e basse temperature, se non potete lavare gli indumenti a 60°C, o mettere l’asciugatrice alla massima temperatura, buttate tutto in freezer per una notte.

Bugbag per proteggere gli indumenti

I bambini sono più soggetti all’infestazione di pidocchi, perché giocano e vengono spesso a contatto con altri bambini favorendone quindi il trasferimento.

Quando andavo a scuola appendevamo tutte le nostre piccole giacche fuori in corridoio una affianco all’altra, se una di quelle giacche aveva i pidocchi, il trasferimento da un capo all’altro sarebbe stato inevitabile.

In una situazione analoga si è trovata una madre olandese, la quale stanca delle continue infestazioni di pidocchi dei figli, ha creato la Bugbag, una sacca di plastica colorata con gancio dove appendere cappotto, sciarpa e cappelli per evitare il contagio.

Altri rimedi di dubbia efficacia

Ci sono un altro paio di rimedi contro i pidocchi, di cui però non si conosce la reale efficacia, c’è chi dice che funzionano, chi no e non ci sono prove scientifiche a supporto, ma le riportiamo comunque per completare la panoramica su come eliminare i pidocchi.

La tinta uccide i pidocchi?

Tingersi i capelli con prodotti a base di ammoniaca, usati su tutta la lunghezza dei capelli, sembra efficace contro i pidocchi. Forse, l’odore dell’ammoniaca potrebbe soffocare i pidocchi e ucciderli. Anche se così fosse, rimangono le lendini. Il cui guscio è molto resistente e non risolverebbe il problema.

L’hennè

Si vocifera che anche l’hennè abbia delle proprietà anti parassitarie, ma non ci sono prove a supporto di ciò, inoltre l’hennè è sconsigliato sotto i 12 anni e colora i capelli di rossiccio.

Come eliminare le lendini

Una volta che ti sei liberata dei pidocchi vivi è tempo di eliminare le lendini, le uova del pidocchio. Se scegli di utilizzare un rimedio casalingo contro i pidocchi allora puoi avvalerti di aceto acqua. L’aceto contiene dei composti che a contatto con la “colla”, che tiene la lendine salda al capello, la scioglie e ne facilita la rimozione. Per rimuovere le lendini, puoi seguire gli step riportati nella parte relativa a come riconoscere i pidocchi.

Se decidi invece di utilizzare un prodotto biologico, come Bye Bye Pidò, segui questi semplici step:

  1. vaporizza Bye Bye Pidò Active Spray sui capelli asciutti, prestando particolare attenzione nella zona della nuca e circostante alle orecchie;
  2. massaggia per distribuire uniformemente il prodotto;
  3. coprire con una cuffia per 10/15 minuti;
  4. risciacquare utilizzando lo shampoo Bye Bye Pidò Maintenance Shampoo;
  5. passa la pettinina anti pidocchio (compresa con Active Spray);
  6. ripetere dopo 3 giorni.

Sia che tu decida di utilizzare rimedi casalinghi o prodotti come Bye Bye Pidò, pulisci sempre gli strumenti. Riponi in un contenitore pieno d’acqua calda tutti gli strumenti che hai usato, puoi mettere anche il pettine anti pidocchio (accertati di aver rimosso tutti i capelli, pidocchi e lendini dai dentini).

Ricorda inoltre:

  • 5/10 minuti ad una temperatura maggiore di 54°C è sufficiente per uccidere pidocchi e lendini;
  • Ogni membro della famiglia dovrebbe avere un pettine proprio.

Come prevenire i pidocchi

Siamo giunti quasi alla fine della super guida contro i pidocchi. Ci rimane solo da ricordare come prevenire  pidocchi.

  1. A meno che non viviate in luoghi completamente sterilizzati 24 ore al giorno, è buona norma fare dei controlli periodici a tutti i membri della famiglia. Segui sempre le istruzioni riportare nel paragrafo su come riconoscere i pidocchi.
  2. Non evitare le persone con i pidocchi, non hanno la lebbra, basta fare attenzione a non entrare in contatto con la sua testa o i suoi capelli.
  3. Due gocce di olio essenziale (tea tree, lavanda, eucalipto, rosmarino) nello shampoo di tutti i giorni è un ottimo repellente per prevenire i pidocchi.
  4. Usa l’olio di cocco per donare lucentezza ai tuoi capelli e per proteggerti dai pidocchi.
  5. Evita i prodotti chimici sono più dannosi che benefici, scegli prodotti biologici senza sostanze nocive e parabeni.
  6. Insegna e/o impara a non condividere determinati oggetti con altre persone. Capelli, bandane, capelli, sciarpe, pettini, ognuno ha il suo.

Infine, non vivere nel terrore di prendere i pidocchi, come hai potuto leggere ci sono un sacco di rimedi naturali e prodotti biologici che li eliminano rapidamente 😉

Se vuoi tenerti per precauzione questa guida sul tuo smartphone, tablet o PC, scarica il PDF gratuito 🙂

Download “Come eliminare i pidocchi definitivamente” Comeeliminareipidocchi.pdf – Scaricato 83 volte – 318 KB

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *